La poesia: parole che creano, scavano, uniscono - Il 21 Marzo si celebra la Giornata Mondiale della Poesia
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Mattioli Vasto Riflessioni 21/03/2018 21/03

La poesia: parole che creano, scavano, uniscono

Il 21 Marzo si celebra la Giornata Mondiale della Poesia

 "Verrà un tempo che la nostra fede comune nella poesia farà invidia." (C. Pavese)

Il 21 marzo si celebra la Giornata Mondiale della Poesia, istituita nel 1999 dall’UNESCO. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce alla poesia un ruolo privilegiato nella comunicazione, nella diversità linguistica e culturale; è il luogo fondante della memoria, base di tutte le altre forme della creatività letteraria ed artistica.

Vi siete mai chiesti qual è il vero scopo della poesia? “La poesia è parte dell’universo e lo completa, apre all’uomo tutto il suo io infinitesimale, lo rende edotto inconsapevolmente dei misteri della sua esistenza. La poesia è musica, nei suoi versi cadenzati, nella sua metrica, nel suo correre libera e nel suo tendere all’infinito. E’ senza pretese, non chiede ricchezza, non invoca giustizia, neanche per l’animo più dilaniato e ferito. E’ forza prorompente, amore dichiarato, malcelato, soffocato, è profonda tristezza, è rassegnazione. E’ rifugio, sollievo, dolce riparo, mitigazione. E’ anche adulazione, vanità, necessità di affermazione, incomprensione, istigazione, rabbia. Non ha colore, se non quello dell’anima. Non ha razza, ma una lingua, universale e comprensibile a chiunque la sappia ascoltare. La poesia non ha età e non ha confini: pensata, cantata, scritta dall’uomo per raccontare il proprio tempo e il proprio mondo è per tutti gli uomini di tutti i tempi e di tutti i mondi. Poesia che crea, che scava, che unisce. Nata prima ancora della scrittura nelle sue forme orali, è stata ed è fascino e mistero. Messaggio divino attraverso il corpo degli uomini, percezione del mistero della vita. Mezzo per squarciare il velo di Maya, quando la razionalità viene meno, quando l’intelligenza vacilla. Parole che hanno il potere di unire, un gruppo, un popolo, il mondo perché diventano eterne e universali le emozioni che veicolano”.

Tantissime le iniziative in Italia e nel mondo che celebrano questa giornata. Sui social diffuso l’hashtag #WorldPoetryDay. La poesia per un giorno sembra godere delle attenzioni che invece meriterebbe tutti i giorni dell’anno.

 

Flavia Sigismondi


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi