Un calcio al pregiudizio - Una particolare riflessione sullo sport
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Mattioli Vasto Riflessioni 18/04/2018 18/04

    Un calcio al pregiudizio

    Una particolare riflessione sullo sport

    Alla parola “calcio” non si dovrebbe mai associare la parola “razzismo”. Bisogna piuttosto pensarlo come uno sport, dove si può vincere o perdere, che accomuna, nel divertimento, migliaia di persone. Quelli del calcio dovrebbero essere 90 minuti da vivere insieme allo stadio o davanti alla TV, lasciandosi trasportare dal tifo per la squadra del cuore. I cori dovrebbero servire solo a incitare la propria squadra e non a offendere i giocatori dell’altra o le tifoserie avversarie. Personalmente credo che il calcio serva a rispettarsi, a essere più uniti, quasi fratelli. Lo sport di squadra è la migliore cura per socializzare. Da piccolo ho sempre sognato di assistere ad una partita allo stadio, di vedere i tifosi alzarsi tutti insieme ed esultare quando si segna un goal. Il mio sogno si è avverato qualche anno fa, esattamente il 4 ottobre 2015, quando sono andato a vedere con mio padre la partita Juventus – Bologna, allo Juventus Stadium di Torino. Prima della partita lo speaker ha annunciato, uno ad uno, i nomi dei calciatori. Ero emozionatissimo, non avevo mai visto una cosa del genere! Iniziata la partita, dalle due curve sono partiti i cori per incitare la propria squadra. Ad ogni goal segnato, una gran massa di persone si alzava ed esultava. Il nome del marcatore compariva nel grande schermo. I giocatori in campo si abbracciavano ed esultavano per il goal segnato. Ma come sarebbe stata l’atmosfera, se oltre ai fischi, si fossero udite brutte parole o cori razzisti dai tifosi avversari? La partita sarebbe stata tutta un’altra cosa, la gente avrebbe assistito a comportamenti irrispettosi... Dobbiamo capire che lo sport va oltre i colori, perché prima di tutto c’è il rispetto tra le persone.

     

    Matteo Stivaletta


    Parole chiave:

    sport , calcio , razzismo , riflessioni

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi