Antonino D’Ercole: la bellezza del salvare una vita - Intervista al dottor Antonino D’Ercole
 
Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Antonino D’Ercole: la bellezza del salvare una vita

Intervista al dottor Antonino D’Ercole

Foto di Giovanna BorrelliMartedì 22 gennaio, il Polo Liceale Mattioli, in occasione del Festival della scienza ha avuto il piacere di ospitare il dottore Antonino D’Ercole, responsabile del servizio trapianti dell’ospedale San Pio di Vasto e titolare responsabile del Centro Terapia del Dolore di Vasto. Abbiamo avuto il piacere di intervistarlo.

Durante il Festival della scienza ha presentato l’evento “La vita oltre la morte”. Ci può spiegare la scelta del titolo?

Mi è stato chiesto di dare un titolo a questo evento e mi sono ispirato al titolo del Festival, ovvero i paradossi, ed è stato tutto casuale. Come paradosso parlare della vita oltre la morte mi sembrava il titolo più azzeccato, poiché una persona che muore è una persona che dall’altra parte tornerà a vivere.

Perché ha scelto di svolgere la professione di medico?

Mi è sempre piaciuto aiutare le persone. La mia prima scelta è stata quella di fare l’anestetista, mi sembrava la branca più completa poiché unisce la parte chirurgica e la parte dei servizi. La mia specializzazione è stata, infine, quella del terapista del dolore per alleviare la sofferenza. In più il discorso della donazione si collega a uno degli aspetti più importanti della professione. Andare nelle scuole per sensibilizzare gli alunni alla donazione è utile e mi rende felice.

Lei si occupa della terapia del dolore: di che cosa si tratta? Quando viene utilizzata?

Tutti pensano che sia legata al discorso del tumore, ma non è così. È legata anche a quello, ma, soprattutto, a quello che si svolge nell’Hospice, la struttura in cui va il paziente terminale. L’Hospice accoglie il paziente terminale e viene fatta una terapia palliativa, così chiamata per combattere il dolore per non far morire la persona da sola nel dolore. Qui a Vasto parliamo di tumore cronico benigno, cioè tutte la classiche patologie che portano al dolore, a partire del dolore osseo articolare a quello neuropatico. In seguito noi ci prestiamo anche a persone che soffrono di dolore o nel dolore post operatorio.

Cosa sente stando a contatto con la morte?

Cerchiamo di non avere legami affettivi con i pazienti, soprattutto stando nel reparto di rianimazione in cui molte persone muoiono. Molte volte è difficile, si cerca di avere un distacco con il paziente e di mettere da parte le emozioni per lavorare meglio.

Cosa si prova a salvare vite?

È una cosa bellissima e porta molta soddisfazione. È meraviglioso vedere quando una persona in punto di morte, dopo 40 minuti di rianimazione, riesce a tornare a svolgere una vita normale.

È stato un incontro davvero interessante quello con il dottore Antonino D’Ercole che ringraziamo per la sua cordiale disponibilità.

di Giulia Di Paolo


Parole chiave:

dolore , intervista , medicina , morte , vita

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi