Matteo Piscopo: quando la passione diventa realtà - Intervista al giovane chef abruzzese Matteo Piscopo
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Matteo Piscopo: quando la passione diventa realtà

    Intervista al giovane chef abruzzese Matteo Piscopo

    Intervista al giovane chef abruzzese Matteo Piscopo. (Foto di Lorenzo De Cinque)Venerdì 5 aprile, presso il ristorante “Gomasio” di Vasto, ha avuto luogo una cena-degustazione ad opera di Matteo Piscopo, giovane originario di Casalbordino e attualmente chef presso il “Partie Epicure” di Parigi. Un esempio di come, per raggiungere i propri sogni, sono necessarie determinazione e tanta voglia di imparare. A questo proposito, la nostra redazione ha avuto il piacere di porgli alcune domande sul suo percorso.  

     Come è nata la tua passione per la cucina?

    È nata dalla mia famiglia. Credo di aver cominciato a provare qualcosa per la cucina fin da piccolino perché sono sempre cresciuto con gli alimenti. Mio padre andava a caccia, dalla parte di mia padre sono tutti pescatori e quindi sono sempre stato a primo contatto con la materia prima. Questa cosa mi ha sempre affascinato molto e quindi poi ho voluto scoprire tutto ciò che c’era dietro.

    Qual è uno dei tuoi più grandi maestri ispiratori? Perché?

    Maestri non ne ho però la persona che più mi ha dato qualcosa è stato il mio primo chef, Davide Pezzuto, a Teramo. Avevo appena sedici anni e ho fatto la mia prima esperienza in un ristorante stellato. È stata molto dura ma mi ha dato veramente molto. Grazie a lui, ora, sto continuando su questa strada.

    Sappiamo che hai avuto modo di confrontarti con grandi realtà, in particolare ristoranti stellati in Italia, ma soprattutto in Francia. Cosa ti è rimasto di queste importanti esperienze?

    La Francia ti insegna, oltre alla cucina classica, le grandi salse e queste cose, il rispetto per la figura del cuoco, il rigore, le grandi tecniche, la disciplina e il saper stare in cucina che attualmente manca un po’ in Italia.

     Il menù presentato questa sera è stato molto variegato e particolare. Qual è stata l’idea di fondo per la realizzazione di questo connubio di piatti?

    Questo menù rappresenta la mia prima esperienza in Abruzzo. Ho voluto mettere alla prova Matteo Piscopo e le mie esperienze da ragazzino fino ad oggi per vedere come rispondevano le persone del mio territorio. Il menù, quindi, è una fusione di tutto il mio percorso fatto fino ad oggi insieme ai prodotti che più mi piacciono, in particolare i prodotti poveri, le erbe, la selvaggina e gli animali da cortile.

    Progetti futuri?

    Speriamo di continuare così, su questa strada. Il mio sogno è quello di aprire un ristorante in Abruzzo.

    di Lorenzo De Cinque


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi