Nazionali di Tennistavolo: Marzia Comparelli rappresenta il Mattioli - Intervista alla pongista Marzia Comparelli
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Nazionali di Tennistavolo: Marzia Comparelli rappresenta il Mattioli

    Intervista alla pongista Marzia Comparelli

    Marzia Comparelli, la studentessa del Polo Liceale Mattioli in rappresentanza alle Finali Nazionali Studentesche di Tennistavolo. (Foto di Francesca Di Cristofaro)Si è svolta a Terni, dal 13 al 16 maggio, la Finale Nazionale dei Campionati Studenteschi di Tennistavolo riservata agli studenti delle scuole secondarie di II grado. Alla finale sono stati ammessi a partecipare le rappresentative di Istituti vincitrici le Finali Regionali a squadre. Più di cento gli atleti arrivati da tutta Italia al PalaTennistavolo "Aldo De Santis" di Terni  in rappresentanza di ben 19 regioni. Tra gli atleti, le alunne del Polo Liceale “R.Mattioli”, Marzia Comparelli e Margherita Cerritelli, accompagnate dalla prof.ssa Orsolina Colonna. Abbiamo colto l’occasione per rivolgere a Marzia, che in questa finale si è classificata quinta, alcune domande riguardo questa bellissima esperienza.

    Come è nata la passione per questo sport? 

    Quando ero piccola mio padre, nel tempo libero, giocava spesso con gli amici e, quando rimanevo sola con lui, lo accompagnavo. Pian piano mi sono interessata a questo sport e ho voluto iniziare a provare. Da allora sono diventata una vera appassionata.

    Quanto tempo ti richiede questo sport? Quanto condiziona il tuo tempo libero? 

    Praticare questo sport richiede molto tempo, almeno 4 allenamenti a settimana contando poi le partite. Il tennis tavolo condiziona molto il mio tempo libero, soprattutto nei weekend, ma può anche richiedere un’intera settimana come è successo nel caso del campionato studentesco.

    Come riesci a conciliare lo studio con questa tua passione?

    Farlo è davvero difficile. Cerco di portarmi i libri durante gli allenamenti così che, tra una pausa e l’altra, possa studiare anche se a volte risulta difficile concentrarsi perché si è stanchi. Comunque cerco di fare il possibile.

    Ti saresti mai aspettata l’ottimo piazzamento che hai ottenuto nel campionato studentesco nazionale?

    No, non me lo sarei mai aspettato perché sapevo ci sarebbero stati altri concorrenti altrettanto forti. È stata un’emozione indescrivibile e sono davvero orgogliosa dei risultati raggiunti nel campionato.

    Vorresti che un giorno il tennis tavolo diventasse la tua professione ? 

    Si mi piacerebbe molto. Vorrei insegnarlo, trasmettere la mia passione ad altri. E’ uno sport davvero affascinante che dovrebbe essere conosciuto ed apprezzato da molte più persone.

    Quindi pensi che il tennis tavolo sia uno sport sottovalutato ? 

    Sì, assolutamente. Molti pensano sia uno sport statico ma in realtà non è così. Bisogna avere riflessi pronti e mente fredda, inoltre c’è un sacco di tensione psicologica, è davvero difficile gestire la situazione. Sei solo tu e la pallina contro il tuo avversario e devi fare di tutto per restare calma. Penso sia sottovalutato anche perché non è molto sentito, non è pubblicizzato come il calcio, ed è un peccato perché è davvero uno sport affascinante” .

    Un grande augurio a Marzia Comparelli di continuare in questo sport con la tenacia e la volontà che la contraddistinguono.

    di Martina Vicoli


    Parole chiave:

    finali , intervista , tennistavolo

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi