Il muro di Berlino: una minacciosa e spettrale costruzione - La storia del muro che divise in due una città
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Il muro di Berlino: una minacciosa e spettrale costruzione

    La storia del muro che divise in due una città

    Il muro di Berlino, come si presenta oraIl muro di Berlino, dopo trent’anni dalla sua caduta, avvenuta nel novembre del 1989, viene ancora oggi definito una minacciosa e spettrale costruzione simbolo della guerra fredda.

    La Germania, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, venne divisa in quattro zone d’occupazione, secondo quanto stabilito nella Conferenza di Jalta e anche Berlino venne divisa in quattro settori. La notte del 13 agosto 1961, a mezzanotte, iniziò la costruzione di quello che sarebbe poi divenuto l'orribile muro che divise la città in due. La costruzione del muro fu fortemente voluta dal regime comunista per impedire le fughe dall’Est.

    All’inizio la barriera consisteva in un filo spinato, ma già il 15 agosto si cominciarono ad usare i primi materiali resistenti. Vennero eretti due muri paralleli in cemento armato, dipinti di bianco per rendere più visibili eventuali fuggitivi, separati da una striscia di terra larga alcune decine di metri chiamata “striscia della morte” e controllata dalla guardia di frontiera con l’obbligo di sparare a chiunque cercasse di oltrepassare la fortificazione. “Se dovete sparare, fate in modo che la persona in questione non vada via ma rimanga con noi” queste le parole pronunciate da Erich Mielke, Ministro per la Sicurezza della DDR (Repubblica Democratica Tedesca). Vennero costruite torri di guardia per avere maggiore visibilità e non permettere a nessuno di valicare il muro. Più di 133 furono le persone uccise dalle guardie di frontiera.

    L’8 novembre 1989 il governo della Germania dell’Est finalmente annunciò che tutte le restrizioni erano state cancellate e che sarebbero state permesse le visite a Berlino Ovest. La caduta del muro permise la riunificazione della Germania conclusasi formalmente il 3 agosto 1990. Oggi non è rimasto molto del muro, è stato smantellato quasi totalmente ad eccezione di alcuni punti in cui risaltano dei murales.

    di Andreana Colangelo


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi