La fragilità: una forte prova di coraggio - La fragilità non è una debolezza
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Mattioli Vasto Riflessioni 30/12/2019 30/12

    La fragilità: una forte prova di coraggio

    La fragilità non è una debolezza

    Mai come oggi la società cerca di fuggire dalla fragilità e mai come oggi la alimenta.

    Tutti siamo fragili.

    Alcuni lo sono più di altri, qualcuno riesce a convivere con le proprie debolezze, certi non riescono o non vogliono vederle, altri ancora sono consapevoli dei propri limiti.
    Ci sono fragilità che si vedono e altre che non si riescono a scorgere ad occhio nudo ma sono proprio queste ultime a fare più male.

    Alcune implicano una condizione di tale insicurezza tanto da venir fuori costantemente di fronte alle pressioni, alle parole o ai gesti di certe persone, da altre invece è possibile ricavare la forza e la tenacia che pensavamo di non possedere, per poterci rialzare e combattere contro i nostri mostri.

    Tutti prima o poi dobbiamo fare i conti con le nostre fragilità ed è proprio in quel momento che la debolezza si trasforma in una risorsa per noi stessi e per gli altri.
    La fragilità non è solo vulnerabilità ma è anche e soprattutto sensibilità, altruismo, empatia e coraggio.

    Siamo fragili di fronte alle nostre emozioni, alle nostre ragioni di vita, alle nostre speranze, inquietudini, tristezze, aspirazioni. L'uomo ha costante bisogno di relazionarsi, di raccontare e raccontarsi, di amare ed essere amato. Non accettare i nostri limiti e le nostre fragilità comporta il non comprendere il senso autentico della vita, il non vedere le cose per quello che sono realmente.

    Ognuno di noi vive con la costante paura di non essere all'altezza delle aspettative. Solo chi accetta e mostra al mondo le proprie debolezze, senza timore del giudizio altrui, vive la vita appieno. In ogni debolezza c'è un punto di forza, proprio come nel buio c’è sempre uno spiraglio di luce.

    Come possiamo pretendere di capire e aiutare le persone fragili se prima non ci rendiamo conto che tutti siamo soggetti delicati?
    E' necessario prendere consapevolezza delle proprie fragilità per poter trasformare questa presa di coscienza in forza e impegno nel creare una società più rispettosa delle fragilità di ciascuno.
    In un tempo dove è di moda la competizione sfrenata è il caso di rivalutare certi valori della vita.

    di Angelica Cozzolino


    Parole chiave:

    emozioni , forza , fragilità , vulnerabilità

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi