Gli italiani ai tempi del CoVid-19 - Iniziative di solidarietà che riempiono la solitudine
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Gli italiani ai tempi del CoVid-19

    Iniziative di solidarietà che riempiono la solitudine

     Il coronavirus ha ormai messo l’Italia alle corde costringendo milioni e milioni di cittadini ad una sosta permanente nelle loro abitazioni: le vie, le piazze e le strade sono desolate e nelle città è calata un’atmosfera di inquietudine e noia. In molti organizzano le proprie giornate per non perdere il senso dello scorrere del tempo oppure sperimentano i più disparati passatempi, ma la cosa più allarmante è sicuramente l’ufficializzazione da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dello stato di pandemia.

    In un clima che si fa sempre più teso e preoccupante, numerose piccole azioni quotidiane di solidarietà risollevano il morale di molti. Nelle piccole comunità come anche nelle grandi città e metropoli, le persone si organizzano in nome del benessere comune e sociale: i supermercati pianificano servizi di spedizione gratuita dei generi alimentari di prima necessità, le scuole cercano di continuare i programmi con i propri alunni attraverso la didattica a distanza, i proprietari di attività private assecondano le necessità dei propri dipendenti e, nelle comunità più volenterose, i ragazzi si organizzano per portare la spesa ai più anziani e a coloro impossibilitati ad uscire di casa per ragioni di salute. Non pochi sono coloro che in questo periodo si preoccupano di donare il proprio sangue per poter ottemperare ai bisogni della sanità pubblica.

    La solidarietà comune trova appoggio perfino in ambito culturale: i direttori dei musei di Roma ed il direttore del museo egizio di Torino hanno ufficialmente dato il via alla disponibilità gratuita di tour completamente virtuali nei loro rispettivi musei, dando così la possibilità ai cittadini di sfruttare questi momenti per vivere una piacevole esperienza senza uscire da casa propria.

    Non mancano certo i messaggi di ottimismo e speranza: dagli striscioni appesi sui balconi dei condomini o sui muri degli ospedali ai post di solidarietà sui social, ognuno nel suo piccolo sta compiendo il possibile per comunicare messaggi che aiutino a far passare un così difficile momento. Gli slogan #distantimauniti e #iorestoacasa sono diventati popolarissimi, a testimoniare un’attenzione comunitaria e sostenuta verso le norme e i comportamenti da seguire e adottare ogni giorno.

    La cosa che dobbiamo ricordare è che restando uniti ce la faremo.

    di Giuseppe Di Lella


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi