Midnight in Paris: la ricerca della felicità - Un film per scappare dalla realtà
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Mattioli Vasto su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Midnight in Paris: la ricerca della felicità

    Un film per scappare dalla realtà

    Midnight in Paris è un film del 2011 scritto e diretto da Woody Allen.

    Giovane sceneggiatore ben pagato a Hollywood, Gil arriva in vacanza a Parigi con la sua fidanzata Inez e i genitori di lei. E’ un  appassionato di Fitzgerald ed Hemingway e nostalgicamente vorrebbe trovarsi negli anni ‘20 del Novecento.  Adora camminare per le strade parigine in cerca di ispirazione per il suo romanzo. Una sera, dopo esser stato ad una festa, si trova a passeggiare da solo e si perde. Decide così di sedersi sulle scale di una chiesa per pensare e riposare ma ecco che, allo scoccare della mezzanotte, arriva una vecchia Bentley con dentro dei giovani che lo invitano ad andare con loro. Il sogno, la frustrazione, il rimpianto di un'epoca mai vissuta, gli anni '20, si trasformano in realtà.

    Ogni mezzanotte la vecchia Bentley passa a prenderlo e così incontra Francis Scott Fitzgerald e Zelda, Hemingway, T.S. Eliot, Cocteau, Gertrude Stein, Picasso, Dalì, Josephine Baker e il giovane Buñuel.

    Ogni sera un diverso scenario ma la mattina tutto torna alla normalità.

    Il film vuole sottolineare la ricerca “dell’epoca d’oro” che non rappresenta altro che la ricerca della felicità

    Gil non apprezza il presente, lo ritiene noioso e vorrebbe solo vivere in quella da lui considerata l’epoca perfetta. 

    Un po’ come noi oggi che vorremo magari  vivere in un altro momento, lontani da una realtà desolante. Anche noi desideriamo un mezzo che ci porti lontano dalla quotidianità. Ma L’epoca perfetta non esiste. Non esiste un tempo in cui il presente non sia noioso o scoraggiante perché, per quanto si possa desiderare la perfezione, ogni momento storico ha i suoi difetti.  Non bisogna far altro che accettare la realtà anziché fuggirla.

    di Martina Vicoli


    Parole chiave:

    anni 20 , felicità , film , recensione

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi